MARCOPOLANI.IT

Renderci più felici

By on 3 maggio 2017

Vogliamo rendere gli altri felici, è questo il nostro scopo in una relazione. Quello primario, quello che succede quando ci perdiamo negli occhi di chi conosciamo, di chi amiamo. Molte volte sbagliamo ad approcciarci, a comportarci, riversiamo in chi ci è accanto le nostre frustrazioni, i nostri cattivi sentimenti, che derivano da altre persone e da altre situazioni.

riversiamo nell’altro i nostri problemi

Sono i principi con cui siamo cresciuti, una continua lotta tra tutti pur di ottenere qualcosa e quel qualcosa la maggior parte delle volte neanche ci serve. Siamo pieni di risentimento e voglia di emergere e laddove dovevamo fare del bene ci troviamo a fare del male. Può succedere ovunque e continuamente, durante un aperitivo, durante una cena, stesi a letto a non fare niente… esce quella parola che non doveva uscire ma che covavamo al nostro interno. Senza cattiveria esce fuori, senza voler far del male specifico, solamente perchè è connaturata in noi. E i rapporti si incrinano come un vetro sottilissimo che prende le prime botte cominciamo a mostrare la nostra fragilità.

quello che accade ci segna ed è indelebile

Nasce il senso di colpa, nasce il dolore, nasce la volontà di perdonare e di essere perdonati e proviamo a rivivere come se niente fosse successo. Ma purtroppo non è così: quello che accade ci segna ed è indelebile. Ricominciamo a volare con ali spezzate, ce la facciamo comunque, ma sulle spalle abbiamo sempre e comunque ali spezzate. E quell’idea di renderci felici a vicenda piano piano scompare e lascia il posto a quei sentimenti di incomprensione che ci rendono ancora più fragili e impotenti.

piano piano rinunciamo all’idea del bene

Partiamo con l’idea del bene, piano piano la società stessa ce la rende complicata e così rinunciamo. Siamo fatti di rinunce, non siamo colpevoli, ma viviamo con un senso di colpa che ci costringere a vivere perennemente col ricordo dei “bei tempi”, come se niente fosse mai successo, ed è per questo che le nostre ali non saranno più forti nel volare.

 

La prossima volta che scegliamo di innamorarci,

impariamo a lasciare i problemi

che non riguardano l’amore,

al di fuori. 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1 × 5 =

Risolvi l'operazione matematica *