MARCOPOLANI.IT

VALENTINA

By on 12 febbraio 2018

Ciao, come hai scritto nella storia…sono qui a sputare quello che ho nella mia testa…non riesco più a fidarmi di un ragazzo e questa cosa inizia a diffondersi alle persone che mi vogliono aiutare. Perchè le persone che sembravano angeli alla fine si dimostrano la merda più assoluta? Perchè? So di avere un carattere di merda…forse è colpa mia se ricevo questo trattamento? Non chiedo molto alle persone ma solo di potermi capire ma alla fine devo solo farmi forza su me stessa come ho fatto sino ad adesso…

A volte non ce la faccio proprio e vorrei scomparire e di certo questi pensieri a 20anni non dovrei averne…dovrei essere piena di energie a spaccare il mondo, ma alla fine mi ritrovo buttata nel letto depressa e a pensare al negativo…

Ma alla fine sopravvivo come sempre…questo è solo un assaggio, non voglio annoiarti…buona vita Marco. 

P.s. continua così e grazie perchè riesci a rendere con le parole le emozioni del cuore di ogni lettore.

 

Risposta

Ciao Valentina,

non mi annoi affatto, anzi… son ben contento di ricevere le tue parole. Certo a 20 anni dovresti spaccare il mondo, ma per come la vedo io anche a 30, a 40 ecc ecc. Non penso debba esserci un tempo definito e definitivo.

Fidarsi ultimamente è molto difficile, soprattutto dopo essersi bruciati. Di certo però con questo atteggiamento il male lo fai solamente a te. Dovresti (facile a dirsi) ritrovare la forza in te stessa e non negli altri. Il carattere che hai è quello che è, non puoi cambiarlo radicalmente, non saresti più te, devi solamente aspettare fino a che non trovi chi ti accetta col carattere “di merda” che hai… io sono stato innamorato di una persona proprio come te e darei l’anima per lei figurati… nel mentre punta su di te. E alzati dal letto e fai quello che ti piace, per quanto pazzo esso sia.

 

Un bacio

quando vuoi scrivimi

Marco


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattro + 10 =

Risolvi l'operazione matematica *